I Progetti

aprile 6, 2016

1) L’esercizio 2017 comprende la conclusione dell’anno scolastico in corso e l’inizio del prossimo 2017/2018 che, per Il Giunco, comincia fin dal 1° luglio. Infatti, se possibile ed ove necessario, lezioni individuali possono essere proseguite nelle vacanze estive, soprattutto nel recupero per le materie per cui non sia espresso un giudizio sufficiente nella pagella. Manterremo l’impegno di comunicare l’ammissione ai “crediti” entro luglio per consentire la prenotazione dei testi alla cartoleria convenzionata in modo che gli allievi siano in possesso dei testi dal primo giorno di scuola. La consegna delle borse di studio ai giovani delle Superiori e Professionali avverrà invece nelle prime settimane di settembre. E’ quindi un periodo molto impegnativo per l’analisi dell’impegno economico, per la definizione degli importi singoli dei “crediti”, delle borse di studio e dei totali nei limiti delle disponibilità reali.

2) Il progetto “diversità come risorsa” ci ha consentito il finanziamento della Banca di Credito Cooperativo di Carugate e del nostro comune.
Dei 116 ragazzi inseriti nei programmi dell’associazione Il Giunco nell’anno scolastico in corso, ben 50 provengono da famiglie di nazionalità non italiana, ma la maggior parte è nata nel nostro paese.
28 di loro frequantano istitui superiori in zona o professionali a Brugherio; gli altri ragazzi, i tre istituti comprensivi del nostro Comune.
E’ vero che hanno spesso maggiori difficoltà di inserimento scolastico e, non raramente, problemi di lacune  didattiche sino al rischio di profitto non sufficiente e talora comportamenti che fanno temere un possibile abbandono della scuola, ma la competente e lapaziente tenacia dei docenti della scuola frequentata ed il rapporto preizioso di collaborazione con i nostri tutor-docenti ci consentono di apprezzare le differemze che i ragazzi ci  portano di cultura, di esperienze e di vivacità, ed il modo di relazionarsi che non li fa distinguere dai nostri figlie e nipoti.
Vi è stato tra i ragazzi stranieri seguiti dal Giunco, chi ha capito molto bene l’attenzione che gli è stata offerta e, arrivato alla conclusione degli studi superiori, ha voluto dedicare del tempo ai ragazzi come “tutor”.
Oggi anche tra i nostri docenti abbiamo alcuni visi colorati, con tanta disponibilità da donare come volontari

3) Il progetto “Doposcuola in rete…”, concluso alla fine del 2014/15 in realtà è ancora in essere perchè la collaborazione con S.O.S. compiti e con l’associazione OHANA e l’associazione mille strade prosegue

4) L’assegnazione del Docente del Giunco a ciascuno degli studenti avverrà già dal settembre fino all’esaurimento delle ore disponibili per le materie richieste e/o raccomandate dai Docenti delle Scuole Pubbliche frequentate.

5) Notevole rimarrà l’impegno richiesto per l’inserimento nella Scuola di giovani stranieri. Le lezioni di sostegno avvengono presso le Scuole frequentate dai giovani, in orario extra-scolastico o in classe se richiesti – oppure consentiti – dal Docente della Scuola Pubblica, oppure presso la nostra sede di Via Oberdan o il domicilio dei Docenti del Giunco, oppure infine presso la Biblioteca Civica in posizioni che consentano di non causare disturbo. Le lezioni possono avvenire anche presso il domicilio dei giovani. Ciò ha il vantaggio di un contatto più stretto con le famiglie ma spesso la soluzione non è realizzabile per la mancanza di spazio della loro abitazione e l’impossibilità di una indispensabile concentrazione. I nostri Docenti volontari sono coordinati dalle vicepresidenti Prof. Sessa e Anna Giraudi e danno lezioni individuali di sostegno in stretta collaborazione di obiettivi con i Docenti delle Scuole statali frequentate dai ragazzi.

6) Proseguirà l’attento coordinamento tra IL GIUNCO ed il gruppo SOS COMPITI che aiuta giovanissimi delle Scuole Elementari e Medie in gruppi collettivi ogni sabato mattina per la corretta e puntuale elaborazione dei compiti. IL GIUNCO, come lo scorso anno, non distinguerà nelle domande dei giovani e delle loro famiglie nel criterio di assegnazione di “crediti” (SOS COMPITI non ha, tra gli iscritti, studenti di Scuole Superiori o Professionali) a totale carico del Giunco, ma SOS COMPITI potrà verificare la presenza di iscritti alla sua attività che risulteranno già beneficiari dell’aiuto del Giunco che invece non può attendere che sia pronto in settembre la lista degli iscritti a SOS COMPITI per quanto precisato al punto 1)

7) Tutte le attività prestate da Soci e Docenti, anche di livello professionale, saranno come sempre gratuite per le famiglie assistite.